Sunshine Blogger Award 2020 – Foodieroutes c’è!

Onore e soddisfazione, ragazzi! Qualche settimana fa, a mia totale insaputa, ho ricevuto il mio primo premio da quando ho iniziato a scrivere qui. E’ stata una sorpresa che mi ha fatto molto piacere e mi da la giusta carica per continuare! Ma andiamo con ordine.

Cos’è il Sunshine Blogger Award?

Già il nome mette allegria, vero? Quando sono stata nominata al Sunshine Blogger Award, molti di voi mi hanno chiesto di cosa si trattava. Come suggerisce il nome, si tratta di una premiazione tra blogger, per il momento puramente virtuale. E’ un riconoscimento spontaneo con il quale si premiano alcuni blog che ci hanno colpito, per svariati motivi, tra cui creatività, ispirazione e positività. Innanzitutto, ringrazio Moira e Raffaella di Food e Viaggi che mi hanno nominata a sorpresa, rallegrandomi la giornata. Sono stata molto felice di questo award, perché l’ho visto come riconoscimento per il lavoro svolto finora e, soprattutto, per aver capito il mio spirito nei viaggi e nella vita. Condivido con loro la passione per il buon cibo al giusto prezzo e, soprattutto, dei viaggi on the road. Credo sarebbe divertente viaggiare con loro!

Passiamo al dunque! Ecco la mia risposte alla loro intervista  

Quali sono le 3 cose che non possono mai mancare nel tuo bagaglio? Nonostante io ami i viaggi on the road, quelli in cui voglio sentire la libertà di poter cambiare percorso in base al mio istinto, nel mio bagaglio non manca mai una guida. Viaggiare è cultura, per questo non voglio mai trovarmi impreparata. Solitamente la sera, prima di coricarmi, (ri)leggo alcuni approfondimenti sui luoghi visti in giornata e/o su quelli previsti il giorno successivo. Oltre alla guida, la fotocamera è un must, assieme ad un piccolo taccuino nel quale scrivere degli appunti, che spesso sono idee per nuovi post o approfondimenti da studiare.

Raccontaci il più bel viaggio che hai fatto. Che domanda difficile! Ogni viaggio ha in sé qualcosa di speciale. Potrei raccontarvi del mio stupore per la meraviglia del Giappone, dell’ultimo viaggio prima del Covid in Irlanda con la mia famiglia, o le Hawaii.

Quali sono le cose a cui non rinunci mai durante i tuoi viaggi? Oltre ai classici, come scattare migliaia di foto, durante i miei viaggi non rinuncio mai ad una bottiglia di vino, possibilmente locale, perché sono una sommelier molto curiosa ed ogni vino ha una storia da raccontare. Oltre ad un buon calice, mi mando sempre una cartolina…naturalmente scritta e firmata!

Se a sorpresa, ti concedessero di partire domani, quale sarebbe la tua destinazione e perché? Ci penso spesso. Forse mi sposterei nel centro Italia (Toscana o Marche), ma potrei dire Spagna, perché ho sempre sognato di fare un’esperienza lì, ma finora ci sono solo stata in vacanza.

Sei mai stata in Asia, se sì ti piacerebbe vivere lì per più di tre mesi? Credo ognuno di noi sia portato per alcune destinazioni, piuttosto che altre. Un po’ come a scuola si è (più) portati per alcune materie. Io pur non essendo un’appassionata dell’Asia, ho recentemente fatto un viaggio in Giappone che mi ha sorpreso. Ci tornerei sicuramente e, se potessi, mi piacerebbe approfondire alcuni aspetti un po’ misteriosi della loro cultura. Le relazioni interpersonali, ad esempio, funzionano in modo completamente diverso rispetto a quanto siamo abituati, quindi mi piacerebbe poterne capire di più. Dall’ approfondire alcune tematiche però, al rimanere più di tre mesi, non so. Non credo.

Hai mai dormito di notte in aeroporto? E’ un’esperienza che rifaresti? Mai. Viaggiando spesso anche per lavoro, ho dovuto subire diversi ritardi e cancellazioni, ma per fortuna la mia permanenza è durata al massimo qualche (lunga) ora.

Secondo le tue esperienze di viaggio, qual è stato il luogo più pericoloso che hai visitato? E quale il più tranquillo e rilassante?  A memoria non ricordo di luoghi particolarmente pericolosi, ma vi posso assicurare che nell’ ultimo viaggio a Barcellona, non mi fidavo a girare spensierata come in passato. Ho assistito ad una scena di un furto ad un povero turista e, devo ammetterlo, non ero tranquilla. In Canada invece, mi son sentita al sicuro è stata la destinazione più rilassante vissuta finora: tutta quella natura fa star bene.  

Ci sono dei viaggi che vorresti cancellare o rifare da capo con altre persone o con altri accorgimenti? Credo che i viaggi siano uno dei modi migliori per conoscere veramente le persone. In viaggio usciamo dalla nostra comfort-zone e vedere come reagiscono le persone a tutti gli incogniti che possono accadere in queste situazioni, mi ha sempre fatto capire molto. Non cancellerei nulla, ma sicuramente rifarei alcuni viaggi con altre persone!

Ed ora ecco le mie domande!

  • Qual è il piatto più buono che hai assaggiato in un viaggio? E il meno buono?
  • Qual è il tuo mezzo preferito per viaggiare?
  • Quando devi preparare la valigia per un nuovo viaggio: ti ritrovi all’ ultimo minuto, o la prepari con calma e con i giusti tempi?
  • Qual è il souvenir al quale sei più affezionata/o?
  • Se dovessi scegliere tra: un cottage nella campagna inglese, un mini nella città che non dorme mai o un bungalow con diretto accesso all’ acqua dell’Oceano, cosa sceglieresti?
  • Se potessi consigliare un’ unica destinazione italiana ad uno straniero che non conosce il nostro Belpaese, cosa suggeriresti?
  • Il luogo al mondo di cui hai più nostalgia?
  • Se potessi paragonarti ad una città che hai visitato, quale sarebbe?

E infine, ecco le nomination di Foodieroutes:

Eleonora e Luca di Avventure Ovunque – un blog ricco di spunti e destinazioni, dove poter seguire le numerose avventure di due ingegneri a spasso nel mondo.

Serena di I Frattempi della mia vita – un blog che sa di felicità. Mi piace molto la scrittura e l’ approccio di Serena alla vita e ai viaggi. Mi ha colpito fin da subito per il payoff del suo blog.

Veronica ed Antonella di Lost Wanderer – un blog dove curiosare tra viaggi, la vita da expat di Veronica e qualche consiglio di bellezza che non fa mai male!

Hai ricevuto la nomination? Ecco cosa devi fare:

Naturalmente non ci sono regole rigide o severe per partecipare, basta concedersi un attimo di svago e buttar giù ciò che ti passa per la testa. Solitamente comunque chi riceve questa nomination per il Sunshine Blogger Award, dovrebbe:

  1. Scrivere un nuovo post nel blog nel quale raccontare brevemente cos’è il Sunshine Blogger Award
  2. Ringraziare con un link chi ti ha nominato
  3. Rispondere alle domande che ti ha posto il blog che ti ha nominato
  4. Nominare altri blog che secondo te meritano il Sunshine Blogger Award 2020
  5. Formulare nuove domande per i tuoi nominati
  6. Postare l’articolo e…attendere con curiosità le risposte!

Buon divertimento e a presto!

5 comments on Sunshine Blogger Award 2020 – Foodieroutes c’è!

  • Veronica

    Ragazze, grazie mille per questa nomination. Ne siamo davvero onorate e risponderemo presto alle vostre domande. Nel frattempo abbiamo scoperto moltissimo su di voi ❤

  • Serena Proietti Colonna

    Grazie davvero di cuore per la nomination. Non sai quanto piacere mi abbia fatto leggere le tue parole e complimenti anche a te per la scrittura, la passione che si evince parola dopo parola e lo spirito positivo con cui porti avanti il tuo progetto!

  • michela (author)

    Gentilissima Serena, grazie!! 🙂

  • michela (author)

    Hai ragione Veronica! Queste interviste sono un bellissimo modo per conoscersi! 🙂

  • Eleonora

    Ma grazie infinite per questa nomination, che pensiero carino!
    Abbiamo anche alcune cose in comune, perchè anche per me guida, fotocamera e taccuino non possono mai mancare in valigia, così come non manca mai la cartolina ad attendermi nella cassetta della posta quando torno da un viaggio!
    Grazie a questa nomination ho anche scoperto il tuo blog, che non conoscevo, e ora continuerò senza dubbio a seguirti. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − nove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.